Onore al merito…

Ecco l’articolo sull’ultimo numero di A! nel quale si parla della mozione sul Glifosate approvata all’unanimità durante il CC del 17 ottobre scorso.
glifosate_ok
Dispiace molto che non sia stato nemmeno citato il fatto che la mozione originaria, presentata il 7 luglio 2016, fosse a nostra firma.
Dispiace anche che sia stato omesso il fatto che il M5S avesse ritirato quella mozione, in puro spirito di collaborazione, per costruirne congiuntamente una condivisa tra tutti i gruppi consiliari.
Dispiace che non sia stato nemmeno citato il lavoro della commissione ”Gestione territorio e vivibilità urbana”, SOELIA e dell’Ufficio ambiente.
Ce ne faremo una ragione.
Siamo invece molto contenti che ancora una volta il nostro contributo sia servito a migliorare il benessere dei cittadini argentani.
Alla prossima…..

17/10/2016 – Mozione per l’utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari in Comune di Argenta

C:UsersFISSOAppDataLocalTempmso1568.tmp

Le recenti notizie sulla diffusa presenza di glifosate nelle acque superficiali di molti corsi d’acqua dell’Emilia Romagna ci hanno portato a presentare una mozione in Consiglio Comunale al fine di regolamentare l’utilizzo dei prodotti fitosanitari anche in Comune di Argenta.

In quella sede gli altri gruppi consiliari ci hanno chiesto di ritirare la mozione per convergere su una posizione comune. In Commissione Ambiente abbiamo quindi affrontato l’argomento legato all’utilizzo dei presidi fitosanitari per arrivare ad una proposta condivisa con la quale, in sintesi, abbiamo chiesto all’Amministrazione comunale di:

  1. aggiornare i propri strumenti che regolamentano l’utilizzo dei prodotti fitosanitari adeguandoli a quanto previsto dalla recente normativa regionale che impone limitazioni ben precise;
  2. iniziare a sperimentare l’impiego di prodotti biologici nella lotta alle erbe infestanti al fine di ridurre sempre più l’utilizzo di diserbanti di tipo residuale. Tale sperimentazione dovrà avvenire nella prima stagione utile del 2017;
  3. sensibilizzare gli Enti competenti per effettuare monitoraggi di Glifosate ed altri principi attivi contenuti in prodotti fitosanitari all’interno delle acque potabili e nei canali ad uso irriguo;
  4. impegnarsi attivamente in attività di comunicazione/formazione rivolti alla cittadinanza per sensibilizzare su corretti comportamenti di impiego di prodotti fitosanitari.

Un piccolo passo per il bene del nostro territorio.

Per leggere la nostra mozione clicca qui.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi!

Protezione Civile… attendiamo fiduciosi…

protezionecivile

Nella seduta del Consiglio Comunale di lunedì 17 ottobre, l’Assessore Sauro Borea ha letto la risposta alla nostra interrogazione in cui chiedevamo di rendere conto dei progressi fatti dall’ Amministrazione negli ultimi due anni dopo l’approvazione del Piano Speditivo di Protezione Civile che risale ormai al lontano novembre 2014.

Le conclusioni che si possono trarre da questa risposta sono immediate.

In pratica dal 2014 ad oggi non è stato fatto nulla.

Il Piano, di cui tanto L’amministrazione si è vantata in occasione della sua approvazione in Consiglio Comunale, è rimasto a prendere polvere nei cassetti degli uffici comunali per ben due anni.

Proprio adesso, casualmente dopo il terremoto del centro Italia (o forse dopo la nostra interrogazione?), si sta finalmente predisponendo la segnaletica delle aree di emergenza, si stanno programmando gli incontri di formazione e di esercitazione per la popolazione, si stanno individuando gli interlocutori per le unità di crisi frazionali e così via.

Se vuoi leggere la risposta dell’Amministrazione alla nostra interrogazione clicca qui.

E’ ormai diventato frequente sentirci rispondere da Sindaco e Giunta che stanno provvedendo a trovare soluzioni a problemi urbanistici (manutenzioni immobili scolastici, amianto immobili pubblici o privati aperti al pubblico, Ex-Fornace Campotto, ecc.) che sono ormai consolidati da molti anni.

Come cittadini siamo stanchi di vivere nell’attesa di un futuro che dovrebbe vedere le promesse mantenute.

E’ ora di trovare soluzioni tangibili a questi problemi pluriennali, altrimenti si rischia di perdere la credibilità come Amminstratori.

Dal momento che non siamo affatto soddisfatti, abbiamo depositato un’ulteriore richiesta di chiarimenti. Al di là delle belle parole spese nel 2014 dai Dirigenti in occasione della presentazione del Piano, vorremmo ricevere risposte più mirate e meno elusive alle nostre domande.

Attendiamo fiduciosi e non mancheremo di tenervi aggiornati.

Nel frattempo, scongiurando qualsiasi situazione di emergenza, incrociamo le dita che due copie cartacee del Piano e dei relativi file “pdf” (salvati su server fisici in edifici potenzialmente a rischio), siano sufficienti nel malaugurato caso ci sia necessità di intervento da parte della Protezione Civile!

Per leggere le nostre osservazioni clicca qui.

Unione… molte valli ma poche delizie!

unione valli delizie

Ci piacerebbe proporre un sondaggio on line e chiedere alla gente: “ma tu lo sai che il Comune di Argenta fa parte dell’Unione Valli e Delizie???“. Siamo curiosi di sapere chi può affermare con certezza di sapere da chi è composta la famigerata Unione Valli e Delizie e che cosa ha comportato realmente per il Comune di Argenta.

Più volte abbiamo sentito dire dal Sindaco che era un passaggio obbligato… un’opportunità per il territorio e per le comunità coinvolte e che avrebbe portato risparmi e dato peso ed autorevolezza nei tavoli istituzionali sovraordinati al nuovo Ente. Nell’ormai lontano 2013 abbiamo ricevuto nelle nostre cassette delle lettere un pieghevole informativo che ci illuminava sugli obiettivi dell’Unione… forse qualcuno lo ricorda… E poi??? Che ne è stato???

Mentre i cittadini comuni che non frequentano le sedi istituzionali ignorano tutt’ora che cosa abbia comportato l’entrata in Unione del Comune di Argenta, noi un’idea ce la siamo fatta: abbiamo visto dipendenti comunali migrare da Argenta a Portomaggiore per poi tornare mestamente ad Argenta tra traslochi ed imbianchini, che a distanza di una settimana dall’altra spostavano avanti e indietro mobili e faldoni pieni di pratiche in balia dell’umore altalenante dei politici… che forse ancora si contendono quale sia la sede istituzionale tra Argenta e Portomaggiore!

Abbiamo assistito all’allungamento dei tempi tecnici di rilascio delle partiche edilizie per non parlare della farraginosità delle procedure che, dovendo uniformarsi tra i tre Comuni, hanno visto la penalizzazione di quella poca efficienza che almeno contraddistingueva il Comune di Argenta.

Ma ci sono state anche opportunità… abbiamo ricevuto un incredibile finanziamento di ben 14.000 €, probabilmente interamente devoluto a favore di una società di consulenza, per la redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile che giace a prendere polvere tra i cassetti dei comuni. Essere in Unione ci ha anche permesso di accedere ad un finanziamento di circa 19.000 € per il progetto Aleotti… anche questi presumibilmente assegnati in buona parte ad una società di consulenza che ha coinvolto una ventina di persone per discutere in maniera poco proficua di ambiente ed energia…

Siamo curiosi di sapere quali altre opportunità economiche di finanziamento abbiamo avuto con l’entrata in Unione ma soprattutto a quanto ammontano le spese del Comune di Argenta dal 2013 ad oggi per gli spostamenti di personale avvenuti… senza pretendere di conoscere le incalcolabili spese indirette in termini di ore di lavoro perse dai nostri dipendenti per traslochi e per la riorganizzazione del loro lavoro con conseguenti disagi arrecati ai cittadini.

Per leggere la nostra interrogazione clicca qui.

Più tacchini ad Argenta… parola di Francesco Amadori!

tacchini

Nel territorio dell’Unione dei Comuni Valli e Delizie fioccano le richieste di ampliamento degli allevamenti esistenti con aumento considerevole del numero dei capi allevati. Ad Argenta sono già state avviate due procedure di screening ambientale che interessano gli allevamenti di tacchini di Filo, rispettivamente il Vallone A e il Vallone B entrambi della Società Teramana Srl del gruppo Amadori. Due sono invece le procedure avviate nel territorio di Portomaggiore e una quella per il Comune di Ostellato.

Entrando nel dettaglio di Argenta, per l’allevamento Vallone A si parla di un aumento di capi allevabili da 103.098 a 110.000 tacchini da carne nella modalità mista e a 141.098 nella modalità con sole femmine, per l’allevamento Vallone B invece l’aumento previsto passa da 99.442 a 110.000 tacchini da carne nella modalità mista e a 137.442 nella modalità con sole femmine. Complessivamente quindi sulla Via Parata a Filo si prospetta un incremento di circa 17.400 capi nella configurazione mista o 76.000 nella configurazione solo femmine!!!

Il progetto non prevede alcuna modifica edilizia ai capannoni esistenti se non nelle modalità di ventilazione (da naturale a meccanica) di alcuni di essi… tutto ciò a fronte di un dichiarato aumento del benessere animale!!!

Abbiamo studiato attentamente la documentazione e le argomentazioni addotte dalla Ditta per giustificare l’incremento dei capi e a nostro avviso sono paradossali. Per questo motivo abbiamo già depositato presso gli Enti competenti le nostre osservazioni tecniche. In particolare vorremmo conoscere quale sia la posizione ufficiale del Servizio Veterinario dell’AUSL, che sarà chiamato ad esprimersi sul miglioramento del benessere animale vantato dalla Ditta, a fronte di un aumento di numero di capi allevati senza modifiche infrastrutturali ai capannoni.

Riteniamo che tutte queste richieste di ampliamento di allevamenti intensivi insistenti sul territorio siano particolarmente fuori luogo, in un periodo come questo in cui permane l’allarme sull’influenza aviaria già riscontrata in questi mesi in un allevamento a Consandolo e in svariati allevamenti di Portomaggiore che ha portato all’abbattimento di migliaia e migliaia di capi (leggi la recente ordinanza della Regione Emilia Romagna n. 116 del 09/06/2016).

Per avere una visione più completa dell’impatto che hanno gli allevamenti intensivi sul nostro pianeta vi suggeriamo di dare un’occhiata al lungometraggio Cowspiracy e di documentarvi sul tema del legame tra la carne di allevamento e la resistenza gli antibiotici.

Lo sapete inoltre che il M5S si sta battendo per far passare una proposta di legge per un’alimentazione più sana e consapevole al fine di incentivare un’educazione alimentare che davvero favorisca il benessere e la salute dei cittadini? Se ti interessa leggi questo articolo a tema del deputato Mirko Busto.

Voi quali opinioni avete sugli allevamenti intensivi? Partecipate al nostro forum e discutiamone insieme.

15/11/2014 – Interrogazione sicurezza idraulica Collettore Sussidiario

sussidiario

In data 15/11/2014 abbiamo presentato un’interrogazione in merito alla sicurezza del Collettore Sussidiario in Valle Santa con presenza di numerosissime alberature
morte, pericolanti o comunque in condizioni critiche e di una foltissima vegetazione
arbustiva.

Per leggere la nostra interrogazione clicca qui.

Per vedere la risposta del Consorzio della Bonifica Renana in data 10/02/2015 clicca qui.

24/11/2015 – Mozione per fronteggiare la criminalità

C:UsersFISSOAppDataLocalTempmso4A1C.tmp

In data 24/11/2015 abbiamo presentato una mozione per chiedere a Sindaco e Giunta di sospendere l’impiego di personale della Polizia Municipale per il controllo del traffico con autovelox per impegnare completamente tutte le risorse umane disponibili a favore della sicurezza del cittadino mediante costante pattugliamento del territorio.

Il Consiglio Comunale di Argenta con DCC n. 85 del 28/11/2015 ha RESPINTO la nostra mozione.

Per leggere la nostra mozione clicca qui.

24/11/2015 – Mozione per la messa in sicurezza dei guardrail nei tratti stradali comunali

C:UsersFISSOAppDataLocalTempmsoC01E.tmp

In data 24/11/2015 abbiamo presentato una mozione per la tutela della sicurezza stradale dei motociclisti. In particolare la mozione chiedeva impegno di Sindaco e Giunta per:

  • utilizzare una parte dei proventi delle contravvenzioni che devono essere investiti per la sicurezza stradale per l’acquisto di “guard-rail” speciali per la salvaguardia di motociclisti e ciclisti;
  • istituire un tavolo di discussione con la cittadinanza ed i rappresentanti dei club motociclistici, per individuare i tratti di strada più critici sul territorio comunale dove risulta necessaria una protezione per mettere in sicurezza, fin da subito, i guardrail già esistenti anche con soluzioni a basso costo che prevedano l’installazione di attenuatori d’urto;
  • di dare attuazione, in particolare all’art. 47, comma 2, della legge n. 120 del 2010 individuando specificatamente l’adeguamento dei guardrail nei tratti di strade più a rischio.

Il Consiglio Comunale di Argenta con DCC n.86 del 28/11/2015 ha APPROVATO la nostra mozione.

Per leggere la nostra mozione clicca qui.

22/09/2015 – Mozione per la modifica delle aliquote IRAP delle ASP

asp argenta

In data 22/09/2015 abbiamo presentato una mozione per impegnare Giunta e Sindaco a richiedere in Regione l’abbassamento o annullamento dell’aliquota IRAP versata dalle ASP, in modo da adeguarla a quelle versate dalla Cooperative sociali.

La Regione Emilia-Romagna attualmente infatti assoggetta le ASP alla massima aliquota prevista, ovvero l’8,50% ai fini IRAP, mentre ha ridotto quella per le Onlus e per le Cooperative sociali stabilendo un 3,21 per cento anziché il 3,90.

Crediamo che la nostra proposta sia un provvedimento giusto e doveroso visto che una possibile riduzione avrebbe un effetto non drammatico per il bilancio regionale, ma decisamente miracoloso per i conti delle ASP che potrebbero chiudere i loro bilanci in pareggio o addirittura in attivo e offrire più servizi per i cittadini, dall’assistenza ai disabili a quella agli anziani, passando per gli asili nido.

Il Consiglio Comunale di Argenta con DCC n. 65 del 28/09/2015 ha APPROVATO la nostra mozione.

Per leggere la nostra mozione clicca qui.

07/09/2015 – Mozione per l’introduzione del Bilancio partecipativo

bilancio partecipativo argenta

In data 01/09/2015 abbiamo presentato una mozione per chiedere a Sindaco e Giunta l’impegno a definire, mediante apposita Commissione competente, un Regolamento Comunale che disciplini la sperimentazione del processo di partecipazione cittadina alle decisioni in materia di programmazione economico-finanziarie e di bilancio.

Il Consiglio Comunale di Argenta con DCC n.56 del 07/09/2015 ha RESPINTO la nostra mozione ritenedola un’inutile appesantimento burocratico rispetto a quanto già in essere con le Rappresentanze di Partecipazione Cittadina (RPC).

Per leggere la nostra mozione clicca qui.

 

1 2