Mobilità sostenibile… c’è chi ne parla solamente e chi invece vuole realizzarla

mobilità

Con la norma Fraccaro sono stati assegnati contributi in favore dei Comuni per la realizzazione di progetti relativi a investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. Al Comune di Argenta spettano quindi 130.000 € come contributo a fondo perduto a condizione che i lavori vengano avviati entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza dell’incentivo.

I fondi sono destinati ad opere di efficientamento energetico, quali interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile, quali interventi per la mobilità sostenibile, l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Una bella occasione quindi che non dobbiamo lasciarci sfuggire!

Vista la disponibilità del Sindaco in campagna elettorale ad attuare i punti del nostro programma, sollecitiamo la neo Amministrazione a concretizzare proposte progettuali che possano essere finanziate con questi fondi. Alcune idee le abbiamo e, con spirito di collaborazione, le proponiamo in quanto coerenti con i reciproci programmi nonchè tecnicamente realizzabili entro l’autunno:

  • realizzazione di colonnine di ricarica elettrica per biciclette in punto strategici del nostro territorio;
  • allestimento di punti attrezzati per bici sharing (rastrelliere, colonnine di manutenzione e scambio bici) in corrispondenza delle stazioni ferroviarie di Argenta e Consandolo e in corrispondenza del Muselo delle Valli e degi ostelli per favorire l’intermodalità e la fruizione turistico/sostenibile del nostro territorio;
  • realizzazione di colonnine di ricarica per autoveicoli riproponendo l’adesione al progetto Charge&Go per la creazione di un’autostrada delle città solari.

Mettiamo da parte le sterili polemiche inconcludenti post elettorali, rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a lavorare seriamente per cambiare Argenta sfruttando tutte le possibilità che questo Governo sta dando al nostro territorio.

Attendiamo fiduciosi!

fraccaro_argenta

24/10/2017 – Mozione per la realizzazione di colonnine di ricarica di veicoli elettrici

C:UsersFISSOAppDataLocalTempmso2809.tmp

In data 24/10/2017 abbiamo presentato una mozione volta ad incentivare la mobilità elettrica sul territorio. Nel dettaglio le nostre proposte prevedevano:

  • la graduale sostituzione dei veicoli obsoleti della Pubblica Amministrazione con veicoli elettrici al momento della loro sostituzione;
  • la creazione di una rete di colonnine elettriche in Argenta e frazioni grazie al coinvolgimento della propria multiservizi ed il gestore della rete elettrica;
  • l’organizzazione di serate informative per favorire la diffusione della cultura della mobilità elettrica prevedendo anche l’esposizione di veicoli elettrici durante gli eventi fieristici;
  • l’organizzazione di incontri sulla mobilità elettrica negli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore;
  • la sensibilizzazione della cittadinanza sui vantaggi della mobilità elettrica attraverso i propri canali di comunicazione.

Purtroppo la nostra mozione è stata respinta con DCC n.77 del 24/10/2017. E’ stata giudicata “prematura” e “troppo avventata”, così qualche mese dopo è stata convocata una Commissione Ambiente per discutere dell’iniziativa.

In quell’occasione abbiamo presentato il progetto del Centro per le Comunità Solari, associazione privata senza scopo di lucro, spin-off del Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari” dell’Università di Bologna, fondato nel 2015 dalle ricerche del prof. Leonardo Setti nell’ambito della pianificazione energetica comunale. Abbiamo contattato il prof. Setti e ci siamo fatti illustrare il progetto Charge & Go per la creazione di un’autostrada delle città solari.

Il progetto nasce dal concetto di autostrada intesa come punto di collegamento tra realtà diverse e prende forma come rete di attività e servizi a sostegno del territorio e di una mobilità sostenibile. I punti di ricarica delle auto elettriche diventeranno così una grande opportunità per creare nuovi servizi e per valorizzare il territorio.
Chiunque potrà diventare un punto di ricarica dornendo agli utenti nuovi servizi per piacevoli momenti di sosta con cui scoprire le bellezze dei luoghi e dei loro prodotti tipici.
La prima autostrada unirà le nuove stazioni di servizio previste nei cantieri delle Città Solari per far nascere un nuovo modello del consumo e di gestione delle risorse nel rispetto dell’Ambiente e dell’Uomo.

Insomma… non colonnine piazzate a caso sul territorio che mai verranno utilizzate ma la creazione di un vero e proprio percorso virtuoso di coinvolgimento delle attività commerciali e della cittadinanza argentana per incentivare realmente la mobilità elettrica.

Aspettiamo fiduciosi che l’Amministrazione colga il nostro suggerimento.

Nel frattempo cogliamo l’occasione anche per segnalare che il 14 marzo l’Assemblea Legislativa della regione Emilia Romagna ha approvato all’unanimità una risoluzione presentata dal consigliere regionale Andrea Bertani che propone la creazione di un fondo regionale per la incentivazione alla mobilità elettrica consistente sia nell’individuazione di contributi per l’acquisto di auto elettriche, sia per la diffusione della rete di ricarica delle stesse, documento votato da tutte le forze politiche presenti in aula. Anche questi sono segnali concreti!