Argenta videosorvegliata… l’orgoglio del M5S

camere

Tutte le volte che ci sono le elezioni il Comune di Argenta diventa più bello e più sicuro. In questi giorni se un cittadino percorre il nostro territorio vede il simultaneo rifacimento di strade, piazze, marciapiedi, potatura di aiuole ed alberi, verniciature varie e legge dai giornali che la nostra amministrazione adotta progetti mirabolanti per la tutela della nostra sicurezza.

Argenta e le sue Frazioni acquisiscono, a detta del Sindaco uscente, la velleità di essere un Bunker rimesso a nuovo. In occasione delle elezioni si fanno tutte le cose che non sono mai state fatte nei cinque anni precedenti, sperando che almeno in queste occasioni si arrivi a mettere a norma i nostri locali pubblici, scuole comprese, con i certificati prevenzione incendi e agibilità.

Ultimamente però sono sempre di più i cittadini si sente un po’ preso in giro da tutta questa opulenza di lavori pubblici e sorrisi degli amministratori coincidente solo con il periodo elettorale.

Speriamo anche, ma di questo il PD non si dimentica di certo viste le imminenti elezioni…….che si restituisca un po’ di danaro sparito con il crack Costruttori.

Con questa amministrazione ci vorrebbero le elezioni almeno ogni sei mesi, anzi no, vista la situazione del bilancio anche ogni tre!

Come è tristemente noto il tema della sicurezza domestica è sempre stato per il nostro territorio sempre di pressante attualità.
A fronte di ciò, ritenendo insufficienti le azioni messe in campo dall’amministrazione Fiorentini abbiamo voluto dare un contributo presentando numerose iniziative consiliari:

In particolare la mozione del 16 Dicembre 2014 dal titolo “miglioramento delle condizioni di Pubblica sicurezza all’interno del comune di Argenta, era articolata in proposte di iniziative da adottare per aumentare la sicurezza del territorio giudicate dalla stessa maggioranza interessanti.

Le proposte sono state indubbiamente interessanti per l’amministrazione Fiorentini perché dopo averle bocciate nei vari consigli comunali, lasciato passare un debito lasso di tempo, le ha riproposte pomposamente come proprie.

Parliamo di vigilanza di quartiere, di istituzione del turno notturno della polizia municipale, di assunzione di nuovi vigili, di assicurazione del cittadino, ora si parla di videosorveglianza quale impianto “più potente della regione”…come se il Comune di Argenta disponesse della bomba atomica…

Quando il M5S Argentano parlava di videosorveglianza e di integrazione dei sistemi di videosorveglianza privati già presenti con quelli pubblici era il 30 Marzo 2015, tale fu il dibattito in consiglio che addirittura la Nuova Ferrara ci dedicò quattro colonne di un articolo intitolato “M5S vuole le telecamere in città”.

Siamo giunti ad aprile 2019 e finalmente il territorio Argentano dispone “dell’impianto più potente della regione”… speriamo, per il bene degli argentani, che almeno questa volta, il Sindaco scadente abbia ragione, seppur con quattro anni di ritardo.

#CAMBIARGENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *