Bilancio Consolidato 2017 – Comunicato stampa congiunto Argenta Rinnovamento – Forza Italia – Movimento 5 Stelle

trio

Il Comune di Argenta non può votare il proprio bilancio. Con una decisione mai verificatisi in passato e con pochi precedenti anche nel resto d’Italia, il Collegio dei Revisori ha bocciato il bilancio consolidato costituito appunto dai bilanci del Comune e del gruppo Soelia.

La decisione si è resa inevitabile in seguito alla relazione di Deloitte, società di certificazione e revisione legale di Soelia, che rileva gravi irregolarità e la presenza di una pesantissima situazione debitoria, tale da mettere in dubbio la continuità aziendale.

L’opposizione consiliare, che da anni denuncia le sospette e purtroppo confermate criticità dell’azienda e la inadeguatezza della governance, ha immediatamente chiesto l’azzeramento dei vertici di tutte le società del gruppo Soelia e la conseguente nomina di un Commissario di riconosciuta capacità a cui affidare il compito di ristrutturare l’azienda, per garantirne il salvataggio ed assicurarne i livelli occupazionali.

Il Sindaco, riconosciuta la gravità della situazione, ci ha chiesto alcuni giorni di tempo, da noi concessi per puro senso di responsabilità, necessari a concludere le operazioni per un finanziamento di 6 milioni di euro, al termine dei quali abbiamo rinnovato la nostra richiesta di un suo indispensabile intervento immediato. È infatti con il pensiero rivolto ai dipendenti e alle loro famiglie e con la preoccupazione per le ricadute sulla già martoriata economia argentana che abbiamo preteso dal Sindaco di agire in tempi rapidi, con lo scopo di individuare le responsabilità degli amministratori e di impedire la cessione a qualsiasi titolo di società del gruppo o parti di esse, oppure, qualora non ne fosse in grado, di rassegnare le proprie dimissioni.

Davanti all’irresponsabile rifiuto di compiere questa azione di minima salvaguardia, noi gruppi consiliari di Argenta Rinnovamento, Forza Italia e Movimento 5 Stelle confermiamo il nostro impegno nell’impedire che siano quegli stessi amministratori che si sono resi colpevoli della attuale situazione di dissesto a procedere a tentativi di riassestamento contemplando la eventuale vendita del patrimonio pubblico e dei rami d’azienda collegati.
A questo scopo, come è nostra abitudine, utilizzeremo ogni mezzo disponibile per difendere quanto rimane del patrimonio di tutti noi cittadini.

Gabriella Azzalli   (Argenta Rinnovamento)
Gabriele Strozzi    (Forza Italia)
Luca Bertaccini     (Movimento 5 Stelle)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *