San Biagio… impero delle patate

(150319) -- KOLKATA, March 19, 2015 (Xinhua) -- Indian potato farmers pack potatoes at a potato field in Gajipur, about 50 km away from Kolkata, capital of eastern Indian state West Bengal, March 19, 2015. Potato production in the state was in excess of 110 lakh tonnes coupled with weak demand from neighbouring states, triggering a price crash in Bengal. This led to four farmers suicided here over the past seven days, report said. (Xinhua/Tumpa Mondal)
****Authorized by ytfs****

Qualche settimana fa vi abbiamo informato in merito al progetto di ampliamento di Ruggiero Patate a San Biagio. Progetto che prevede un raddoppio dell’impianto con un deposito a regime di circa 200.000 quintali di prodotto, che attualmente viene allocato presso depositi frigoriferi della zone limitrofe (contoterzi) e l’impermeabilizzazione di circa 3 campi da calcio per la realizzazione delle nuove celle.

Considerato che la zona è particolarmente “sfortunata” per via dell’infelice viabilità che la serve, abbiamo depositato una prima interrogazione per chiedere conto all’Amministrazione delle modalità di informazione rivolte alla cittadinanza dal momento che già ad oggi l’impianto provoca non pochi disagi ai residenti della via e non solo.

Per leggere la nostra interrogazione clicca qui.

Non particolarmente soddisfatti della risposta che ci è stata fornita dall’Assessore Borea, che contiene dati riguardanti i flussi di traffico contrastanti con le informazioni contenute nella documentazione depositata, abbiamo quindi presentato le nostre controdeduzioni.

Per leggere le nostre controdeduzioni clicca qui.

A queste sono seguite infine le nostre osservazioni tecniche al progetto presentato.

Probabilmente l’iter istruttorio di questa pratica sarà ancora lungo e certamente saremo attaccati di essere i soliti disfattisti che si oppongono a qualsiasi progetto di sviluppo del territorio. Vorremmo fin da subito essere chiari sul fatto che la logica che sottende il progetto di ampliamento dello stabilimento di San Biagio la condividiamo. E’ ragionevole comprendere che sia molto più razionale accentrare in un unico sito produttivo il processo di raccolta, lavorazione e confezionamento delle patate. Quello che ci chiediamo è se sia questo il posto giusto per un progetto del genere.

L’Assessore Borea ci ha scritto che “l’Amministrazione è consapevole del fatto che la viabilità non è propriamente congeniale…

Ciò a cui assistiamo oggi è che su quella strada faticano ad affiancarsi due automobili. Come è possibile che quella rete viaria possa sostenere i flussi di traffico in previsione con l’ampliamento dell’impianto, senza creare enorme disagi a chi vive su quella strada o se ne serve abitualmente per i propri spostamenti?

Difficile giudicare se siano prioritari i diritti di un imprenditore che decide di investire le proprie risorse e dà lavoro a quel territorio, o se lo siano quelli di chi abita da sempre in quel posto e che vedrà, probabilmente, fortemente penalizzata la propria qualità della vita. Riteniamo però che una buona Amministrazione abbia certamente un forte potere nelle decisioni che attengono alla pianificazione urbanistica del proprio Comune e che con i suoi strumenti urbanistici possa e debba indirizzare certe tipologie di opere laddove ha senso che queste siano realizzate.

Presto organizzeremo un incontro nella frazione di San Biagio. Siamo curiosi di capire quanto i cittadini siano stati informati su questo progetto, quali sono le loro richieste e comprendere quale contributo possiamo dare anche noi…più di quanto già non abbiamo fatto.

State sintonizzati!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *